Quando?

Cosa?

Chi?

Ultimi visitati

Nei dintorni di Lignano... indietro

Venezia

Regione: Veneto
Altitudine: 2,54 m s.l.m.
Superficie: 414,57 km²
Abitanti: 270.851 (02-2011)
Nome abitanti: veneziani
Santo patrono: San Marco Evangelista
Giorno festivo: 25 aprile

Venezia è la principale città del Veneto e dell'Italia nord-orientale, capoluogo della provincia omonima e della regione Veneto. È catalogata come patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

La città è situata, insieme a numerose piccole isole, all'interno della Laguna di Venezia, nella parte nord-occidentale del Mare Adriatico. Il suo comune conta 268.993 abitanti, di cui 60.000 circa nella città vera e propria, 176.000 circa nelle città di terraferma Mestre e Marghera e nelle frazioni circostanti e circa 31.000 nelle varie isole della sua laguna. Il comune è molto vasto e frazionato, vi si parlano una decina di dialetti diversi.

Storicamente soprannominata "la Serenissima" o anche "la Dominante", è stata per più di un millennio capitale della Repubblica di Venezia.

Nel cuore della Serenissima si può respirare tutta la storia e la potenza che ha attraversato questa città, elementi ben rappresentati dalla Basilica di San Marco: colorata d'oro e rivestita da mosaici che raccontano la storia di Venezia, assieme ai meravigliosi bassorilievi che raffigurano i mesi dell'anno.

Sopra la porta principale, i quattro cavalli bronzei di Costantinopoli, (sono copie: gli originali sono nel museo di San Marco) ricordano la quarta Crociata del 1204. Le cinque enormi cupole sovrastano la pianta a croce greca e la rendono riconoscibile e visibile già da lontano. Ma è l'interno della Basilica il vero gioiello: sfarzosamente ricoperta d'oro con una decorazione musiva senza pari che si estende su tutta la pianta. Frutto di un lavoro che si è sicuramente protatto per decenni, è molto probabile che l'impianto iconografico fosse stato dettato da un programma unitario. Guardare lo splendore dell'oro e lasciarsi trasportare in un altro tempo è questione di istanti!

 

Una volta usciti dalla Basilica dorata, è il Palazzo Ducale ad attrarre l'attenzione. Capolavoro del gotico veneziano, il palazzo era la sede del Doge di Venezia e delle magistrature, mentre oggi è sede del Museo Civico di Palazzo Ducale. Iniziata nel IX secolo, la costruzione del palazzo continua poi nel corso dei secoli sia per rinnovamenti e ampliamenti che per vere e proprie ricostruzioni causate da incendi. In particolare, dopo un incendio verso le fine del 1500, Andrea Palladio, Tiziano e Veronese parteciparono alla ricostruzione e decorazione di alcune sale di rappresentanza al piano nobile.

All'inizio del XVII secolo furono aggiunte le cosiddette Prigioni Nuove, al di là del rio, collegate al Palazzo tramite il Ponte dei Sospiri, percorso dai condannati tradotti dal Palazzo, sede dei tribunali, alle prigioni.

Di particolare fascino è la Sala del Maggior Consiglio, una delle più grandi in Europa, dove si riuniva il Maggior Consiglio, composto da tutti i patrizi veneziani, con il Doge e la Signoria. Questa sala stupisce per la sua ampiezza e spaziosità, dovuta alla totale assenza di colonne, e per le decorazioni, affidate a Tintoretto, Veronese e Palma il Giovane. Particolare è la decorazione dell'intera parete di fondo del Tintoretto, dietro al trono: il Paradiso rappresenta la più grande tela al mondo.

Non può mancare poi una "passeggiata" sul barocco Ponte dei Sospiri che conduce fino ai Piombi, le antiche prigioni, dove fu rinchiuso, tra gli altri, Giacomo Casanova.

 

Tornati alla luce del sole, nella bellissima Piazza San Marco svetta il Campanile di fronte alla Basilica. Uno dei più alti d'Italia, è di forma semplice e dalla sua sommità, raggiungibile con un ascensore, è possibile avere una panoramica eccezionale di Venezia. Dal Carnevale 2001 si svolge il volo dell'angelo dal campanile al Palazzo dei Dogi. Un angelo in carne ed ossa, appeso ad un cavo, spicca il volo la domenica precedente il giovedì grasso, evento che segna l'inizio del Carnevale.

 

Un altro luogo molto caratteristico e conosciuto di Venezia è il Ponte di Rialto, che attraversa il Canal Grande, la maggiore via d'acqua della città. Il Ponte di Rialto rimase fino a metà del 1800 l'unica via per attraversare a piedi il maggiore canale veneziano. Oltre ad essere un monumento vero e proprio, il ponte è anche il luogo adatto allo shopping: entrambe le rampe, infatti, offrono negozi su entrambi i lati e la totale copertura del ponte consente il riparo dalla pioggia e dal sole. L'audacia del progetto portò alcuni a pensare che il ponte sarebbe crollato, invece resiste tutt'ora ed è uno dei più importanti elementi di Venezia.

 

Questi sono solo i maggiori e più conosciuti palazzi e monumenti di Venezia, ma la città ne custodisce molti altri di uguale bellezza. L'arsenale di Venezia, il cuore dell'industria navale della Serenissima, ilGhetto di Venezia, bellissimo nucleo con diverse sinagoghe risalenti al '500, il Lido, la spiaggia dei veneziani, il Teatro La Fenice, gioiello del teatro lirico italiano, Murano, Burano e Torcello, le tre maggiori isole, e numerosi altri palazzi, monumenti, campi e chiese.

Come arrivare a Venezia

Mostra su google maps